Espresso
Q U I N D I C I N A L E   D I   I N F O R M A Z I O N E
Russian
Home Giornale Archivio Redazione Pubblicit Riferimenti
 
Numero 11(56)
Greci e barbari vicino alle mura del Cremlino

    Il Museo storico statale si rivolto alla storia della coesistenza dei greci e delle trib nomadi sul litorale del Mar Nero.
    Sullorlo dellEcumene. I greci e i barbari sulla riva settentrionale del Ponto Eucsino: cos si chiama lesposizione organizzata dallAmbasciata greca nella FR insieme al Museo storico. Gli oggetti esposti sono stati forniti anche dal Museo statale dellOriente e dal Museo storico archeologico di Krasnodar.
    La mostra dedicata al rapporto tra i due mondi, coesistiti per alcuni millenni sullorlo dellEcumene: il mondo della civilt antica e quello dei barbari, presentato dai nomadi delle steppe vicine al Mar Nero. Ma possiamo dire che era un mondo unico, in cui vivevano a corpo a corpo greci e barbari. I temi principali della mostra abbracciano oggetti provenienti da entrambe culture: uomo, donna, bambini, armi, religione, la morte e lal di l, cultura e arte. Nelle citt greche sono presentate anche teatro, amore ed eros. Gli autori hanno voluto in un certo senso contrapporre la cultura greca a quella dei barbari, ma anche dimostrare che avevano molte cose in comune. Uno stretto intreccio di tratti greci e barbarici appunto la maggiore caratteristica della cultura dei greci provenienti dalla parte settentrionale del Mar Nero e degli sciti, meoti e sarmati che li circondavano.
    Alla fine dellVIII secolo a.C. inizi la Grande colonizzazione greca, che si avvi, dal VII secolo a.C., anche sulle rive del Ponto Eucsino, dove i greci crearono le nuove poleis ad imitazione di quelle in patria. La riva settentrionale del Mar Nero, dal punto di vista culturale, rappresentava una parte unica nel mondo antico. Questa peculiarit era determinata dallinterazione fra i due mondi: quello ellenico e quello barbarico. I greci vi portarono la propria cultura, arte, mitologia. Le trib locali, sciti, meoti, sarmati, assimilarono molte caratteristiche di questa cultura. La maggiore ellenizzazione fu subita dalle trib che avevano i contatti pi stretti con i greci, cio quelli collocati poco lontano dal litorale. Daltronde, i greci subivano linflusso delle culture barbariche, assimilando costumi ed esperienze degli indigeni.
    La lontananza di queste terre dal territorio principale del mondo greco comport la comparsa di numerose leggende e di molti miti. Esistevano leggende su coraggiose donne guerriere, amazzoni, la residenza delle quali attribuita da alcuni studiosi alla zona della Meotide. I ritrovamenti di armi nei sepolcri femminili dei sarmati hanno permesso ad alcuni scienziati di annoverare le amazzoni fra i personaggi storici.
    La mostra, situata vicino alle mura del Cremlino, parler di altre leggende e del reale quadro storico fino al 15 agosto.

in alto <<  ARTICOLO PRECEDENTE      ARTICOLO SEGUENTE  >> in alto
ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA "CULTURA"
Madama Butterfly ¦  La dimensione dei capolavori ¦  MOSTRE
Rambler's Top100    Rambler's Top100