Espresso
Q U I N D I C I N A L E   D I   I N F O R M A Z I O N E
Russian
Home Giornale Archivio Redazione Pubblicit Dove siamo
 
Numero 4(103)
Possibili sanzioni da parte di Bruxelles per le compagnie telefoniche italiane

    Gli utenti italiani della comunicazione telefonica mobile non sono disposti a tollerare oltre. Sulla Penisola appenninica, di 10 euro che si pagano per una scheda, solo 8 si spendono direttamente per la comunicazione mobile, mentre gli altri 2 sono cos detti costi di ricarica stabiliti dalle compagnie di telefonia mobile.
    Andrea dAmbra, uno studente di scienze politiche, ha deciso di porre fine a tutto ci, e in un mese e mezzo ha raccolto 300 mila firme sotto la rispettiva petizione. Vista lassenza di reazioni da parte delle societ di telefonia, ha pensato di cercare supporto a Bruxelles: Il bello che la Commissione Europea mi ha risposto. I suoi rappresentanti hanno detto che ignoravano completamente quanto succedeva in Italia. Hanno gi contattato le autorit italiane, a cui hanno chiesto spiegazioni.
    Non la prima volta che le compagnie telefoniche richiamano lattenzione della Commissione Europea. In luglio, Bruxelles ha intenzione di presentare provvedimenti atti a spingere le compagnie telefoniche a ridurre il costo del roaming. La Commissione Europea lo ritiene esagerato (opinone condivisa anche dagli esperti).
    Temendo sanzioni, alcune compagnie europee, come la Vodafone, la Deutsche Telecom e la Telefonica hanno gi dichiarato la loro disponibilit ad accettare le richieste di Bruxelles.

in alto <<  ARTICOLO PRECEDENTE      ARTICOLO SEGUENTE  >> in alto
ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA "ITALIA"
Repubblica Italiana: tutto occupato ¦  Italia: sconfitto il centrodestra alle amministrative. Ma tanti gli astenuti ¦  LUMINOSISSIMA RUSSIA
Rambler's Top100    Rambler's Top100