Espresso
Q U I N D I C I N A L E   D I   I N F O R M A Z I O N E
Russian
Home Giornale Archivio Redazione Pubblicit Riferimenti
 
Numero 4(49)
(Non siamo piu)
Figli di N.N.


    Abbiamo festeggiato il Natale 2001 con la fotografia, in prima pagina, del Ministro Mirko Tremaglia travestito da Babbo Natale. Qualcuno ha ritenuto eccessiva la scelta.
    Ma parliamoci chiaro: chi e innostraniz, in Russia, ha una marea di problemi. Gli stranieri, anche se di provenienza DOC sono ospiti sgraditi e senza altra possibilita di integrazione se non quella di abbandonare la propria cittadinanza e diventare russi.
    Fare cose normali, acquistare una abitazione o un auto, a proprio nome, e quasi impossibile. Per ottenere il permesso di lavoro, anche per dirigere le proprie aziende e necessario sottoporsi allesame per lAIDS. Niente pensione, assistenza sanitaria, legale, nessun diritto civile, in due parole, siamo fantasmi. Tutto cio nonostante molti di noi e molte nostre aziende abbiano investito, qui, sforzi e denari e nonostante gli sconti e i finanziamenti operati dallItalia alleconomia russa. Capisco i Russi: fanno politica giocando a scacchi. Mai dare vantaggi allavversario, sopratutto se questo e sciocco e li cede tutti, senza nulla chiedere.
    Capisco meno il nostro Stato o lUnione Europea che mostra i muscoli e fa pomposi autogol sulla questione morale, vedi Cecenia e sul resto tace. La futura, logica, possibile e magari necessaria integrazione di mercati e perche no, politico-militare con Russia, deve essere preparata cominciando a chiedere, ora, duramente, rispetto e reciprocita di trattamento nei confronti dei propri cittadini e dei loro interessi. Voltare pagina e certamente complicato. Significa cambiare politica e magari perdere gli amici interessati al mantenimento di un comodo status quo. Le nuove idee di Berlusconi sul ruolo della diplomazia, in appoggio al lavoro italiano allestero, sono sacrosante. La legge, fortemente voluta da Tremaglia, altrettanto.
    E, quindi, benvenuto il voto dei cittadini allestero, benvenuti i collegi elettorali, benvenuta la possibilita di valere, magari solamente un po di piu del niente attuale. Perche i nostri problemi, le esigenze, le speranze avranno una sede dove potersi esprimere.

in alto <<  ARTICOLO PRECEDENTE      ARTICOLO SEGUENTE  >> in alto
ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA "POLITICA"
Italiani nel mondo ¦  Nuovo oleodotto: attraversera Bulgaria, Albania e Macedonia ¦  Kursk: era guasta la capsula di salvataggio ¦  Putin revisiona il governo? ¦  Scandaliadi-2002 ¦  LIzvestia: Le Olimpiadi, debcle diplomatica
Rambler's Top100    Rambler's Top100