Espresso
Q U I N D I C I N A L E   D I   I N F O R M A Z I O N E
Russian
Home Giornale Archivio Redazione Pubblicit Riferimenti
 
Numero 2(47)
Elezioni regionali oneste

    Non appena smesso di rimbombo degli scandali preelettorali in Jakutsia, nel Paese si sono svolte altre due campagne, nei due territori attigui: nellOssezia del Nord e nellInguscezia.
    NellOssezia del Nord, sono stati stroncati tutti i concorrenti pi o meno validi del presidente attuale, Zassokhov, che, evidentemente, teme di ripetere lesperienza del suo collega adygeo che ha ricevuto alle ultime elezioni il 10% dei voti. Del resto, lo stesso Zassokhov era quasi stato tolto di mezzo tramite un intervento giudiziario. E in seguito ad una campagna giudiziaria simile stato messo fuori anche Serghei Khetagurov: sulle piazze sono stati organizzati comizi di massa, e si rischiato di veder sfociare il tutto in un conflitto militare.
    Gli eventi delle elezioni ossete fanno capire che cosa possa accadere, quando unidea sana portata allassurdo. La lotta per le elezioni oneste, iniziata qualche anno fa, sicuramente era stata concepita per ripulire il processo elettorale da sordidi sotterfugi, oltre a difendere il sistema di governo dallinfiltrazione di persone disoneste. Ma il risultato, secondo la famosa formula di Cernomyrdin, stato prevedibile. I giuristi sono diventati partecipanti necessari di campagne elettorali, come anche tecnici politici, mentre le buone conoscenze nelle corti sono un argomento molto pi importante di un programma elettorale o di una reputazione.
Gleb Ijulskiij

in alto <<  ARTICOLO PRECEDENTE      ARTICOLO SEGUENTE  >> in alto
ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA "POLITICA"
Ce terrore e terrore... ¦  Minacce a radio Svoboda ¦  Addio TV6 ¦  Errori e indifferenza ¦  Putin a Varsavia ¦  La notte delle grandi risate ¦  Patriottismo per 9 milioni di dollari
Rambler's Top100