Espresso
Q U I N D I C I N A L E   D I   I N F O R M A Z I O N E
Russian
Home Giornale Archivio Redazione Pubblicit Riferimenti

 

 
Politica  
Nel mondo  
Finanza  
Cultura  

 

 

 

 
Previsioni
di tempo


 www.RusItalia.com Rambler's Top100

Copertina del numero 2
Numero 2(47)
1 - 15 febbraio 2002
RIASSUNTO DEL NUMERO
POLITICA
Ce terrore e terrore...
Minacce a radio Svoboda
Addio TV6
Errori e indifferenza
Putin a Varsavia
La notte delle grandi risate
Patriottismo per 9 milioni di dollari
Elezioni regionali oneste
NEL MONDO
Fini e Amato al comitato per la nuova Costituzione Europea
Israele: cresce la violenza
Fallimento Enron
Afganistan: ancora guerra
FINANZA
La riforma bancaria: male per il settore, bene per la Sberbank
Mercato Finanziario
Gli oligarchi contano i soldi
Il governo toglie liqvidita all economia
Nuova politica tariffaria
CULTURA
Due Schiaccianoci in un giorno solo
Omaggio a Tarkovski
MOSTRE

  POLITICA in alto
    Ce terrore e terrore...
    Bin Laden e Maskadov non sono u guali - dice il Parlamento Europeo
    Pare non corrispondere alla realt quanto si dice sul fatto che lOccidente, dopo l11 settembre, avrebbe cambiato il proprio atteggiamento verso loperato della Russia in Cecenia.
    Lultima sessione dellAssemblea si rivelata essere quella pi a favore della Cecenia che ci sia stata negli ultimi anni, come ai tempi della prima guerra in Cecenia.
...segue 
    Minacce a radio Svoboda
    Laiutante del presidente Serghej Yastrzhembskij ha con delicatezza avvertito Radio Liberty finanziata dal congresso americano che pu essere privata della licenza di funzionare in Russia se mette in pratica il suo proposito di fare trasmissioni in lingua avara, cerkessa e cecena.
    Dopo un lungo silenzio laiutante del presidente Serghej Yastrzhembskij si pronunciato a proposito di Radio Liberty. La ragione: fra poco la famigerata Liberty si propone di fare trasmissioni per la regione del Caucaso del Nord. Anche in lingua cecena.
...segue 
    Addio TV6
    La battaglia di Berezovskij costa caro ai telespettatori
    Dopo lannuncio della formazione in seno a TV6 di una nuova societa di gestione, la TV6 S.p.a, gli eventi hanno preso ad evolversi sulla falsariga dellassurdo.
    Dopo che, a quanto pareva, tutti si erano tranquillizzati ed avevano iniziato a pensare a quale idea presentare alla gara, E. Kiselev, in data 21 gennaio, ha inaspettatamente inviato al ministro della stampa Lesin una lettera in cui smentiva la precedente missiva nella quale la compagnia televisiva chiedeva di annullare la sua licenza ad andare in onda, in quanto questa lettera non ha valore giuridico.
...segue 
    Errori e indifferenza
    Gli eventi intorno alla TV-6 hanno suscitato nella societ la discussione sul vecchio argomento: se siamo testimoni della lotta fra il potere e i giornalisti del pensiero libero, alla quale seguir anche la chiusura dei giornali e delle riviste liberali, o semplicemente un gruppo di oligarchi non riesce di nuovo a dividere qualcosa (in questo caso, un canale di informazioni televisive) con un altro gruppo.
    Questa domanda diventata ormai retorica, e non possibile rispondervi in modo inequivocabile. Nella Russia di oggi c un po di tutto: il potere non vuole far conoscere al pubblico il dessous delle sue azioni (ma nessuno lo vuole mai).
...segue 
    Putin a Varsavia
    16 e 17 gennaio: il Presidente della Federazione Russa V. Putin ha visitato la Polonia.
    La visita stata di grande importanza per alcuni campi. In primis, Putin riuscito a togliere tutti I sassolini nella scarpa nei rapporti russo-polacchi, ottenendo cos accordi di intercollaborazione, mettendo fine alla reciproca diffidenza degli anni 90.
...segue 
    La notte delle grandi risate
    Ha fatto scalpore lannuncio dellorganizzazione giovanile filoputiniana Camminiamo insieme, che, in sostanza, propone di sostituire i testi di autori nocivi con testi utili.
    Finiti nella lista dei nocivi gli scrittori post-modernisti Vladimir Sorokin e Viktor Pelevin. Quale terzo scrittore messo allindice stato dapprima proposto Viktor Erofeev, poi sostituito da Karl Marx.
...segue 
    Patriottismo per 9 milioni di dollari
    I giovani di Mosca non si ritengono patrioti
    Le autorit di Mosca hanno finalmente individuato dove possono essere investiti i soldi superflui: giacch la capitale stessa oramai, secondo loro, starebbe benissimo, il governo moscovita ha deciso di spendere cifre da capogiro per educare al patriottismo i giovani di Mosca.
    Il governo di Mosca ha approvato il nuovo programma di formazione patriottica dei giovani. Come si poteva dedurre da ci che ha detto il sindaco Juri Luzhkov, che presiedeva la riunione, la citt e il Paese avrebbero urgente bisogno di educare i giovani allamore della Patria, perch, di questi tempi, circa la met dei ragazzi di Mosca non si ritengono patrioti. Il sindaco, inoltre, si lamentato che i giovani non si interessino affatto della storia di Mosca e non conoscano linno Mia cara capitale....
...segue 
    Elezioni regionali oneste
    Non appena smesso di rimbombo degli scandali preelettorali in Jakutsia, nel Paese si sono svolte altre due campagne, nei due territori attigui: nellOssezia del Nord e nellInguscezia.
    NellOssezia del Nord, sono stati stroncati tutti i concorrenti pi o meno validi del presidente attuale, Zassokhov, che, evidentemente, teme di ripetere lesperienza del suo collega adygeo che ha ricevuto alle ultime elezioni il 10% dei voti.
...segue 
  NEL MONDO in alto
    Fini e Amato al comitato per la nuova Costituzione Europea
    Forse erano in pochi a cederci, ma alla fine il Cavaliere ce lha fatto.
    Silvio Berlusconi andato a Bruxelles ed ha convinto i partners europei che allItalia toccavano due rappresenti nel Comitato che dovr elaborare la nuova Costituzione dellUnione. Al prestigioso tavolo, presieduto da Gistar DEstaing, siederanno dunque Giuliano Amato, in qualit di vice, e Gianfranco Fini, che praticamente esordisce come futuro titolare del Ministero degli esteri.
...segue 
    Israele: cresce la violenza
    La situazione in Israele, gi molto tesa dal settembre 2000, si fatta rovente nelle ultime settimane.
    Per iniziare, un terrorista solitario si introdotto con la forza nella sala in cui si svolgevano i solenni festeggiamenti del raggiungimento della maggiore et della figlia di una famiglia di immigrati e ha aperto il fuoco contro tutti. Lorganizzazione Al Fatah capeggiata da Arafat ha rivendicato lattentato terroristico. Il governo di Israele ha accusato Arafat di essere stato il responsabile dellaccaduto e ha promesso di dare una lezione che non dimenticheranno.
...segue 
    Fallimento Enron -
    Bush: Anche mia suocera aveva quelle azioni...
    E appena passato un anno dallinaugurazione presidenziale di George Bush junior.
    Lanniversario stato segnato da una sorpresa assai brutta per Bush: lindagine sulla bancarotta dellimpresa energetica Enron che aveva partecipato attivamente alla campagna elettorale di Bush. Il gruppo Enron che, secondo la rivista Fortune, era settimo nellelenco delle 500 pi grosse aziende statunitensi nel 2000, ha dichiarato il suo fallimento il 2 dicembre del 2001.
...segue 
    Afganistan: ancora guerra
    Le azioni di guerra con i talebani e con i guerriglieri di Osama bin Laden si sono trasferire definitivamente nella periferia del Paese.
    Del resto, non si riusciti a catturare il mullah Omar, capo del Taleban, n bin Laden, mentre le ipotesi circa la loro sorte variano dalla morte in una delle aree fortificate alla fuga in Somalia.
...segue 
  FINANZA in alto
    La riforma bancaria: male per il settore, bene per la Sberbank
    A giudicare dalle dichiarazioni fatte dai rappresentanti della Banca Centrale (BC), il programma della riforma bancaria, pubblicato alla met di gennaio, sarebbe un documento definitivo che sar concordato con il governo e firmato da Mikhail Kassianov.
    La versione di compromesso suscita delusione perch non vi sono presi in considerazione due fattori principali che possono accelerare la riforma bancaria: lindebolimento del ruolo delle banche pubbliche e lassicurazione obbligatoria dei depositi.
...segue 
    Mercato Finanziario
    La rassegna di mutamenti, accaduti ultimamente sul mercato azionario, valutario e di obbligazioni.
...segue 
    Gli oligarchi contano i soldi
    A met gennaio, presso la Karnegie-center di Mosca si svolto un seminario, dedicato al consolidamento della verticale del potere nelle regioni, e pi precisamente alleffetto che ha avuto listituzione dei circondari federali sulla situazione politica ed economica in Russia.
    Secondo gli esperti riunitisi a Mosca, la situazione nei circondari federali si sviluppa in modo cos diversificato che ancora presto parlare con certezza di un notevole influsso dei rappresentanti plenipotenziari del Presidente sullo sviluppo della situazione nel Paese.
...segue 
    Il governo toglie liqvidita all economia
    Il 24 gennaio, il governo ha dichiarato i cambiamenti nel programma dei prestiti.
    Mentre inizialmente il volume di prestiti interni per il 2002 si prevedeva di 4,8 miliardi di dollari, ora, dopo le correzioni apportate, stato aumentato fino a 5,2 miliardi di dollari. La decisione sullaumento dellentit dei prestiti dovrebbe essere motivata dal mutamento della congettura mondiale, in particolare, sul mercato petrolchimico.
...segue 
    Nuova politica tariffaria
    Nella riunione di governo del 24 gennaio stata finalmente presa la decisione, attesa da molto, sulle tariffe.
    Dal 15 febbraio saranno aumentate le tariffe del gas e dei trasporti di merci, e, dal 1 marzo, dellenergia elettrica. Il programma di aumento delle tariffe per tutto lanno non stato approvato, ma ci non dovrebbe sorprendere nessuno: infatti, la preparazione della riunione dellesecutivo assomigliava ad un vero e proprio giallo.
...segue 
  CULTURA in alto
    Due Schiaccianoci in un giorno solo
    Il corpo di danza del teatro Bolshoj ha festeggiato il Capodanno in Italia. Dopo il ritorno dalla tourne natalizia, la nostra corrispondente Elena Trojtskaja ha incontrato Boris Akimov, direttore artistico del corpo di danza del teatro Bolshoj.
...segue 
    Omaggio a Tarkovski
    Allistituto Andrei Tarkovski, che si trova a Firenze, si svolta la presentazione dei Diari del famoso regista russo.
    Il volume di 640 pagine, pubblicato dalla casa editrice Meridiana, che comprende 150 illustrazioni, contiene ricordi, saggi critici, riflessioni sullarte. Il testo dei diari preparato in base allarchivio di Tarkovski, che conta 11 mila documenti.
...segue 
    MOSTRE
    OPERA LIRICA E BALLETTO
...segue