Espresso
Q U I N D I C I N A L E   D I   I N F O R M A Z I O N E
Russian
Home Giornale Archivio Redazione Pubblicit Riferimenti
 
Numero 12(57)
Un neonazista ha cercato di uccidere Jacques Chirac

    Maxime Bruneri, uno studente di 25 anni proveniente da Essen, guerrigliero di un gruppo di estrema destra, ha cercato di uccidere il Presidente della Francia, Jacques Chirac, durante la parata militare svoltasi in occasione della festa nazionale francese, il Giorno delloccupazione della Bastille.
    Bruneri voleva uccidere Chirac con un fucile di piccolo calibro che aveva messo, per portarlo alla parata, in una custodia da chitarra. A detta dei testimoni oculari, Bruneri, dopo aver fatto partire un primo sparo, senza ferire nessuno, senza mirare, ha visto i poliziotti che si avvicinavano a lui di corsa e ha cercato di spararsi.
    Ci successo nel momento in cui lauto scoperta di Chirac, mentregli salutava la parata militare, passava vicino al famoso Arco di Trionfo, situato nel punto in cui les Champs Elise entrano nella Piazza Charles de Gaulle.
    Gli spettatori che stavano attorno hanno visto nelle mani di Bruneri il fucile e hanno gridato lallarme. Lattentatore stato catturato dai poliziotti, schierati lungo il percorso dellauto presidenziale. Inoltre, tra la folla si trovavano agenti segreti in borghese, giunti pure loro al luogo dellincidente.
    Bruneri aveva gi avuto a che fare con la polizia francese nel 1997, quando aveva partecipato alle manifestazioni dei neonazisti, organizzati dal partito dei neonazisti francesi ed europei. Da allora la polizia al corrente della sua inclinazione alla violenza. Il canale francese France 2 rileva che Bruneri soffriva di una disfunzione emozionale cronica.
    Anche Nicolas Couteau, segretario stampa del reparto speciale della polizia francese, ha affermato che Bruneri, molto probabilmente, uno squilibrato: Non credo che dietro questo caso si nasconda un piano ben pensato, ha detto. Altrimenti, il tiratore avrebbe scelto unarma di calibro pi grosso.
    Il motivo dellattentato per ora non chiaro. Secondo alcune informazioni, Bruneri avrebbe provato odio nei confronti di Chirac perch nel maggio di questanno, alle elezioni presidenziali, aveva avuto la meglio su Jean-Marie Le Pen, il leader del Fronte nazionale, partito di ultradestra. Va notato che si tratta del primo attentato contro un Presidente francese dai tempi di De Gaulle.

in alto <<  ARTICOLO PRECEDENTE      ARTICOLO SEGUENTE  >> in alto
ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA "NEL MONDO"
Spagna e Marocco in guerra per uno scoglio ¦  Ambasciatore nei guai ¦  La Chiesa contro la pornografia ¦  Sinistra spiazzata ¦  Cofferati allattacco ¦  Europa contro Europei ¦  Istituita la corte penale dellONU perplessita e opposizione di molti Paesi ¦  Giustizia orba in Lettonia
Rambler's Top100    Rambler's Top100